domenica 30 gennaio 2011

Elena

Lasciare l’Italia, perchè? Scorrendo le pagine di Popolo Migrante (ma non solo) ci si accorge che due sono i motivi prevalenti: c’è chi lo fa per lavoro e c’è chi invece segue il/la compagno/a che ha trovato il lavoro all’estero…Elena lo ha fatto per la seconda ragione.
Elena è di Savigliano (provincia di Cuneo), ma aveva sempre vissuto a Milano prima di seguire il suo fidanzato (oggi marito e papà dei suoi due bimbi) in Ecuador. “Principalmente sono mamma full-time. […] Ho molte passioni e alcune di queste si sono trasformate in lavoretti, ma resto comunque legata ai ritmi dei bambini. Per ora va bene così, sono contenta di godermeli e vedremo fra un paio di anni quando entrambi andranno a scuola cosa potrò fare! Tutto dipende anche dal dove ci troveremo e per quanto tempo ci fermeremo”.
Da più di due anni Elena e la sua famiglia vivono a Las Vegas (Nevada, USA), ma quando le chiedo: “Hai mai pensato di tornare in Italia?”, Elena risponde: “Ci penso in continuazione. Questa vita, come tutte, ha pro e contro, alti e bassi e a volte mi sento davvero fortunata a vivere questa esperienza mentre altre mi dispiace stare lontano dai miei cari, non far godere ai miei figli l'amore dei propri nonni e zii. Ma sia io che mio marito sappiamo che nel momento in cui questa vita vagabonda dovesse mai far soffrire i nostri figli o non dovesse più renderci felici, potremmo sempre tornare in Italia.”
Dell’Italia Elena ama “la cultura, la storia, l'eleganza, il gusto, il cibo”, ma: “Amo poco l'immagine che siamo riusciti a costruirci grazie alla politica, il poco amore verso la nostra patria, il poco senso civile e la maleducazione che incontri per strada.” 
A chi, come lei, vive la situazione di emigrato italiano all'estero Elena dice “di cercare di insegnare ai propri figli la lingua italiana e la cultura italiana. Conosco molte persone che non hanno interesse di tramandare la propria cultura ma credo che sia un bellissimo regalo da fare ai propri figli” e a chi legge dall’Italia: “Andate a trovare più spesso i vostri parenti o amici all'estero e ricordate di portare sempre parmigiano, caffè e zafferano!”.
Thanks Elena!


2 commenti:

I messaggi anonimi sono accettati, vi chiedo solo di lasciare almeno il vostro nome alla fine. Grazie :)