martedì 19 giugno 2012

:'(

Com'e' volato il tempo! Mi pare ieri e invece sono gia' passati quasi due mesi e la mia mamma oggi e' ritornata in Italia. Ora mi sento proprio cosi' :'( anzi cosi' :'((((
Che palle sta vita da emigrati del cavolo a volte!

12 commenti:

  1. Oh mi spiace! Che possiamo fare per tirarti un po' su? Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :( va cosi', purtroppo. accetto volentieri l'abbraccio pero' perche' in questo momento ne ho proprio bisogno ;)

      Elimina
  2. ohhhhhhhhhhhh!!!!! anch'io oggi mi sento come te.....sono felicissima per l'arrivo di mia sorella ma mi piange il cuore a pensare che mia mamma chissà quando potrà conoscere puffetta....probabilmente quando avrà un anno e mezzo...vabbé, meglio non pensarci!!

    datti un giorno di "lutto". strafogati di schifezze. poi comincia a tirarti su per benino con un programmino della giornata. ti servirà! tieni duro! ti abbraccio fortissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che vita che facciamo :/
      ieri ero a pezzi, oggi va gia' meglio e mi sto riorganizzando: devo imparare i nuovi ritmi, da sola con la mia pupa. oggi il maritozzo e' rimasto a lavorare a casa per "attutire" un po' l'assenza di mia mamma...step by step.
      grazie mille per l'abbraccio, lo ricevo e ricambio con piacere :)

      Elimina
  3. Hai tutta la mia solidarietà. Ti abbraccio anch'io :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, gli abbracci oggi sono piu' che graditi :)

      Elimina
  4. ti capisco, mi ricordo ancora quando mia mamma parti' e io rimasi con mia figlia di quasi 7 settimane. Volevo mori'. Poi pero' con la sua assenza ho imparato a sentirmi madre, a fare la madre, a prendere decisioni per mia figlia senza consultare nessuno. Sono cresciuta.

    That said, io odio questa vita da emigrata!
    valescrive

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stessa cosa qui Vale: Milena ha esattamente 7 settimane e un giorno e io credo che la partenza di mia mamma sia stata per me come la goccia che fa traboccare il vaso. Dopo mesi di gravidanza praticamente in solitudine, la mia sola amica americana a buffalo che si trasferisce, etc... anche mia mamma che torna in italia in un periodo per me cosi' importante e delicato...cosa dire? Io speriamo che me la cavo!

      E come hai ben detto, da quando e' nata la mia bimba, odio particolarmente la vita da emigrata! (leggi: la solitudine mi sta mangiando viva...ma per questo discorso ci vorrebbe un post a se' -per la serie "Allegria!!!")

      Elimina
  5. lo so lo so. devi inventarti una vita da capo e ti chiedi Ma perche' in questa citta' cosi' lontana? perche' cosi' sola? Che e', un corso di sopravvivenza psicofisica???

    Io ancora me lo domando. Pero' con il tempo, ogni giorno un po' di piu', diventi piu' forte e serena e non ti senti piu' soffocare. Anche il tuo corpo deve rimettersi in sesto, hai un sacco di ormoni da smaltire, sembra una sciocchezza ma contano. Piano piano vedrai che andra' meglio. A me e' servito molto frequentare corsi con la bimba, li' incontri neomamme come te, uscivo il piu' possibile, vedevo gente.

    Se lei piange quando sei in pubblico non ti innervosire, io mi innervosivo e ora mi domando perche':( Non ti chiudere in casa, fai programmi per te, te e la bambina e te da sola, te con tuo marito e la bimba. E prendi un biglietto per l'italia, partenza il prima possibile, permanenza il piu' a lungo possibile, ti serve. I figli li puoi anche crescere da sola, ma e'mille volte piu' faticoso, per i primi mesi meglio avere tutto l'aiuto possibile.

    un abbraccio solidale!
    valescrive

    RispondiElimina
  6. si', infatti! prima che arrivasse Milena avevo momenti di nostalgia, ma mai cosi' "prepotenti"...saranno gli ormoni misti a mille altre cose.
    Io so che non potrei piu' vivere in Italia ormai e mi sento un'irrisolta: scontenta in patria e anche altrove. mi pare davvero ingiusto, ma non vedo nessuna soluzione possibile se non accettare la cosa e vivere al meglio la condizione attuale...anche se al momento non ci riesco per nulla bene :/

    All'inizio anch'io mi innervosivo quando Milena iniziava a piangere fuori, poi mi sono tranquillizzata (anche se vivo nel terrore che faccia anche solo uno spruzzino di cacca perche' odio cambiarla fuori...mentre strilla!)

    oggi si va a richiedere il passaporto per la piccola e vediamo se riusciamo a tornare in italia pure noi :)

    RispondiElimina
  7. Uffa! Un abbraccio dall'altra parte dell'Atlantico. E speriamo possiate farla conoscere presto a tutta la famiglia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie cara. speriamo bene, io incrocio le dita :)

      Elimina

I messaggi anonimi sono accettati, vi chiedo solo di lasciare almeno il vostro nome alla fine. Grazie :)