giovedì 15 novembre 2012

Ragazza alla pari

Da qualche settimana ho deciso di cercare una babysitter per Milena. Mi serve qualcuno che giochi con lei mentre io faccio i lavori domestici. Qualcuno dira': "Ma non ha piu' senso pagare qualcuno che faccia i lavori domestici al posto tuo?". Quel qualcuno non avrebbe tutti i torti se non fosse che io sono una persona estremamente pignola e so gia' che andrei a ripulire sul pulito. Piu' o meno come qualche mese fa quando ho ingaggiato un tipo per farmi pulire le finestre e poi mi sono lamentata perche' oltre ad avere fatto un (a mio dire) pessimo lavoro, mi ha anche sporcato tutta casa con i suoi arnesi che gocciolavano qua e la e in piu' l'ho anche dovuto pagare! No, le pulizie, finche' posso, preferisco farle da me!
La mia ricerca babysittesca finora non ha prodotto buoni frutti e, parlando con una ragazza italiana che vive a Buffalo, mi e' tornata in mente un'idea che avevo avuto tempo fa. Questa ragazza e' solita ospitare ragazze alla pari che, in cambio di vitto e alloggio, le danno una mano con le sue due bellissime bambine. Io avevo pensato alla stessa soluzione tempo fa (forse addirittura mentre ero incinta), ma poi, presa da altro, avevo rimosso l'idea, fino a quando questa ragazza non mi ha detto che il prossimo gennaio arrivera' da lei un'altra ragazza alla pari. 
Mio marito non e' entusiasta all'idea di avere un'altra persona in casa e per la verita' neppure a me la cosa fa impazzire di gioia, perche' ovviamente avere un'estranea in casa limiterebbe un po' la nostra liberta' (cioe' non sarebbe il caso di girare in mutande tra una stanza e l'altra), ma per me per adesso potrebbe essere un toccasana, mi permetterebbe di riposarmi un po', ma soprattutto di rilassarmi.
Avevo gia' proposto ad una mia ex collega universitaria di venire a stare un po' con noi, ma lei e' presa da altro e non ha voglia di stare cosi' lontano da casa.
Buh, vedremo se questa e' una strada che spunta

Me ne vado a letto che la consecutio temporum (e non solo) soffre quando scrivo cosi' tardi e cosi' stanca =)



14 commenti:

  1. mi pare un'ottima idea. Magari vi state pure simpatiche e vi fate compagnia.

    valescrive

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io per la verita' preferirei una persona che gia' conosco, ma non ho ancora trovato nessuna volenterosa :/

      Elimina
  2. mi sembra una buona idea... pure io ci avevo pensato in passato, ma avevo scartato l'idea perche' siamo italiani in america e spesso le ragazze alla pari vanno in un posto anche per approfittarne per studiare la lingua, quindi nel nostro caso non avrebbe senso.

    io invece mi sto informando sulle "nonne" ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma potrebbero comunque approfittarne per seguire un corso di lingua e, nel tuo caso, godere del sole di SD.

      una, anzi, LA nonna sarebbe way better ;)

      Elimina
  3. il senator e' un grande sostenitore dell'idea di avere una ragazza alla pari o meglio ancora, secondo lui, una signora un po' piu' grande che faccia non solo da baby sitter ma anche cucini quando io non ho tempo e pulisca...e siccome qua da noi una donna delle pulizie costa 25 euro all'ora dice che ci costerebbe meno affittare una casa con 1 stanza in piu' (o un monolocale arredato nelle vicinanze) e prendere appunto una signora polacca a cui dare un piccolo stipendio per mezza giornata di lavoro (cosi nell altra mezza se vuole puo fare altro o lavorare altrove) e alloggio, cosi' avremmo anche 1 problema in meno riguardo al bilinguismo delle bimbe...
    a me l'idea urta, non mi va di avere una persona per casa, gia' ho poco tempo con il senator (tra quando le bimbe la sera non dorme una e l altra ciuccia, di giorno che lui viaggia ed e' via), poi mi sembra che limiterebbe i miei spostamenti di viaggio...perche' finche' faccio tutto da me mi ammazzo di fatica ma in ogni momento se lui va via posso far la valigia e spostarmi anche io..
    insomma, aspetto di vedere dove vivremo al prossimo giro...nel frattempo pensavo di proporre a una ragazzina che e' cugina del senator, se le va, l estate prossima quando finisce la scuola di venire un mese da noi, cosi si e' vero e' sempre 1 perona per casa ma e' di famiglia e anche io posso far la prova a vedere se mi posso abituare all idea....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realta' pure a me l'idea di avere qualcuno a casa non mi esalta particolarmente, ma per adesso sono cosi' stanca che accetterei anche questa soluzione. Certo, potendo scegliere, preferirei qualcuna di nostra conoscenza, ma pare che nessuna delle ragazze che mi sono finora venute in mente abbia intenzione di spostarsi da casa.

      Elimina
  4. Se non fossi giá impegnata qui in Germania come Nanny di un meraviglioso bambino, mi candiderei come nonna alla pari.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sarebbe male, ma mi sa che la "nonna vera" sarebbe gelosa ;D

      Elimina
  5. Al college dove io seguo il corso di Inglese, più della metà delle ragazze lavora come 'au pair' ; devo dire che sono tutte brave persone ( spagnole, colombiane, italiane, portoghesi etc..); però penso sia una fortuna acchiappare la persona giusta. Loro dicono che lavorano dalle 7.30 del mattino (poi tre volte la settimana per 2 ore vengono a lezione) e scappano di nuovo a controllare i bimbi, li portano fuori e a volte fanno anche piccole pulizie.
    Se vuoi comunque vengo io :D Sono passata a Buffalo la scorsa estate durante il tour con l'Ing. ma ancora non avevo un blog sennò ci saremmo viste per un caffè !! ;)
    Dancer

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vieni vieni che un po' di buona compagnia fa sempre piacere ;)

      Elimina
  6. Se vuoi una ragazza alla pari per una settimanella io lo faccio volentieri ... Vengo a Buffalo verso il 6-7 febbraio, rimango 5-6 giorni, se vuoi fare una prova e vedere come funziona per te un'invasione della privacy!

    RispondiElimina
  7. Buongiorno, io sarei interessata a migrare negli Stati Uniti per migliorare la lingua ed ho anche esperienza con i bambini. Mi chiamo Laura e sono di Pesaro, ma per scambiarci maggiori informazioni potremmo colloquiare tramite e-mail o skype. La prego di rispondermi se è interessata. Grazie, Laura Signoretti.

    RispondiElimina
  8. Buongiorno, io sarei interessata a migrare negli Stati Uniti per migliorare la lingua ed ho anche esperienza con i bambini. Mi chiamo Laura e sono di Pesaro, ma per scambiarci maggiori informazioni potremmo colloquiare tramite e-mail o skype. La prego di rispondermi se è interessata. Grazie, Laura Signoretti.

    RispondiElimina
  9. Grazie mille ad entrambe, ragazze, ma preferirei una persona che gia' conosco: sono un po' paranoica e non mi troverei a mio agio con persone estranee in casa.
    Laura, ti consiglio di dare un'occhiata ai siti delle agenzie specializzate. Io ho trovato questo sito:
    http://www.aupair-world.it/index.php/au_pair_program/usa
    (ho googlelato, non lo conosco personalmente). sono certa che ne troverai tante altre online. buona fortuna e grazie per aver scritto

    RispondiElimina

I messaggi anonimi sono accettati, vi chiedo solo di lasciare almeno il vostro nome alla fine. Grazie :)