venerdì 18 gennaio 2013

Ci sono figli che sono di tutti

Ci sono figli che sono di tutti, anche quando questi sono tuoi coetanei e in realta' potrebbero al massimo essere tuoi cugini, amici, semplici conoscenti, ma quando succedono certe cose, dimentichi la loro eta' e sei la madre, sei il padre, il fidanzato...
Non conoscevo la ragazza che due giorni fa e' morta in quel tratto di strada che io e mille altri miei compaesani abbiamo percorso milioni di volte: chi per andare a lavoro, chi a scuola o all'uni. Non conoscevo lei, ne' tante altre delle persone che li' hanno perso la vita, ma da due giorni non penso che alla sua mamma. Ho letto il giornale e sono corsa ad abbracciare mia figlia. Ho letto il giornale e ho pensato a lui, che l'anno scorso e' morto sulla stessa strada e lui si', lo conoscevo. Non mi sono mai totalmente sentita parte di quella comunita', quella nella quale sono cresciuta, quella comunita' fatta di due paesi che in realta' sembrano uno solo, quella comunita' che poco o nulla mi ha dato, ma che in momenti come questi sa essere speciale, sa abbracciare quelle famiglie che tanto stanno soffrendo. La comunita' tutta sta soffrendo, indistintamente. Soffre chi quella ragazza dal viso dolce la conosceva e anche chi, come me, non la conosceva, soffre perche' ci sono figli che sono di tutti, specialmente quando muori a 29 anni e con una vita davanti. 
Non ti conoscevo, ma anche il mio pensiero e' per te.

9 commenti:

  1. e quando si diventa madri, certi dolori li capisci di piu'. Che tristezza.

    valescrive

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti, valeria. tu sei mamma e se ti dico che ho pensato a lei come ad una figlia, nonostante fosse mia coetanea, sono certa che capirai :(

      Elimina
  2. anche se non sono madre posso capire perfettamente, perchè ho vissuto una situazione del genere molto vicina a me e ti assicuro che quella madre non è e non sarà più la stessa...è un'esperienza terribile...
    un abbraccio

    RispondiElimina
  3. ..madri o no, il dolore per una giovane vita che si spezza fa male al cuore....di tutti. Ma fa male anche la perdita di una vita meno giovane....dietro ci sono sempre madri, padri, figli, nipoti, amici. E' il cerchio della vita, non necessariamente perfetto.
    Mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo MaryA, la morte fa male sempre, ma morire nel pieno della giovinezza mi pare davvero un'atrocita' :(

      Elimina
  4. Risposte
    1. e male e paura...da quando sono mamma queste cose mi spaventano ancora di piu'. se penso alla sua mamma mi si offusca la mente...e' un dolore che non dovrebbe esistere...e' troppo :(

      Elimina
    2. vale anche per il papa' ovviamente e per il fidanzato

      Elimina

I messaggi anonimi sono accettati, vi chiedo solo di lasciare almeno il vostro nome alla fine. Grazie :)